Gorillaz – Humanz

Quando verso la fine del 2015 Albarn comincia a radunare il solito stuolo di amiz/collaboratori, per motivarli rivolge loro – l’aneddoto ci è raccontato da Pusha T ma vale per tutti – il più classico dei what if?: cosa succederebbe se accadesse, che ne so tipo a novembre 2016, qualcosa di così sconvolgente da cambiare il mondo come lo conosciamo? Come sarebbe se vincesse LUI? Di certo non sarà stato l’unico a porsi la domanda – sarà stato uno dei pochi a farsela un anno e mezzo fa – ma ora che è stato pubblicato dopo così tanto tempo il rischio è che Humanz possa finire nel calderone delle espressioni artistiche post-Trump insieme alle innumerevoli altre.

Drake – Views

Non è un segreto che Aubrey Drake Graham ami distinguersi dai suoi colleghi rapper, e dunque abbia trascinato la release del suo quarto album ufficiale, Views, per ben due anni generando un hype comprensibilmente elevatissimo ancorché logorante.

Jamie xx – In Colour

Scomponendo le 11 tonalità che compongono lo spettro cromatico di In Colour di Jamie xx ci troviamo subito di fronte a una partenza con il piede ben piantato sull’acceleratore: Gosh (my favourite, assolutamente) è fastidiosa, ripetitiva, ossessiva, pesante, inizialmente.