Reverberation Radio 225

_1468976214_cover

Reverberation#225

1. Sylvain Sylvain – I Can’t Forget Tomorrow
2. Denim – Middle Of The Road
3. The Field Mice – Emma’s House
4. The Soft Boys – You’ll Have To Go Sideways
5. The Fall – Living Too Late
6. The Dream Syndicate – Sure Thing
7. David Kilgour And The Heavy Eights – Comin’ On
8. The Verlaines – Slow Sad Love Song

Con uno degli scatti migliori del pur vastissimo archivio del National Geographic, i regaz di Reverberation Radio vi danno il benvenuto alla playlist del mercoledì.

Era il 1976, un tremendo terremoto aveva appena devastato il Guatemala ed il forte vento fece precipitare un piccolo aereo su cui viaggiava uno dei feriti diretto all’ospedale più vicino. Un abilissimo fotografo non si fece scappare l’occasione e con prontezza immortalò il momento, dando forse una nuova definizione alla frase sono cazzi amari.

giphy

Le otto tracce di oggi non vedono grandissimi nomi ma ottima musica. Il rock la fa da padrone, con una prima parte, da Sylvain Sylvain ai Field Mice passando per i Denim, che si muove tra indie-pop e glam rock con un certo gusto per il ritmo e le atmosfere leggere, quasi solari. In mezzo abbiamo tre pezzoni di stampo alternative: quello strumentale neopsichedelico dei Soft Boys, quello post-punk dei The Fall ed infine i Dream Syndicate alfieri del Paisley Undeground. L’ultima frazione invece ci porta nell’emisfero sud, con i neozelandesi Verlaines e David Kilgour (tutti provenienti da Dunedin) che ci fanno capire come il rock abbia trovato interessanti declinazioni anche nella terra dei kiwi.

Per ora è davvero tutto, ci becchiamo fra una settimana. Stay tuned!