Reverberation Radio 165

tumblr_noi7bbXKCL1ru0wv4_1432094108_cover

Reverberation#165

1. Esin Afşar – Zühtü (De Los Miedos Edit)
2. Stereolab – Miss Modular
3. Can – All Gates Open
4. Caetano Veloso – You Don’t Know Me
5. Jacco Gardner – Find Yourself
6. Amon Duul II – Im Krater Bluhn Wieder
7. Kevin Ayers – Soon Soon Soon
8. Mulatu Astatke – Kasalefkut-Hulu

Gentaglia, benvenuti alla playlist numero 165 di Reverberation Radio.

Ad aprire il consueto spazio dedicato alla web radio più tudafada della California è un’immagine chiaramente di origine vietnamita (…) che a metà tra realtà e fantasia traduce perfettamente il mood di queste 8 canzoni.

C’è una gara a spallate per chi merita la prima menzione tra i nomi grossi. Di sicuro Caetano Veloso, i CaN – affezionatissimi presenzialisti su queste pagine – e gli Stereolab sono da citare assolutamente per primi. Scendendo anche se di poco, abbiamo Kevin Ayers – tra l’altro fondatore dei Soft Machine – il nostro beniamino Jacco Gardner, che qui presenta un brano dall’ultimo album, i germanici Amon Duul II – tra i fondatori del krautrock – ed il jazzista etiope Mulatu Astatke.

Per quanto riguarda la cantante/attrice turca Esin Afşar, se pensate che è nata a Bari come Antonio Cassano…be’ alla prossima, regaz!